Approfittate di un campo a 9 buche con un incantevole panorama sulle Dolomiti e trascorrete momenti indimenticabili al Golf Club Carezza!

Il Golf Club Carezza viene definito dagli esperti „The Mountain Beast“. Giocare a golf in Alto Adige, ad un’altitudine di 1580 m, sarà un’esperienza fantastica al Golf Club Carezza, poiché il campo a 9 buche  è uno dei pochi in Alto Adige in cui i golfisti dovranno superare circa 400 metri di altitudine nel corso di una partita e conserveranno ricordi indimenticabili di una giornata da favola su un campo da golf in Alto Adige. Quando l’alta nobiltà europea venne a giocare a golf in Alto Adige agli inizi del XX secolo, trovò un campo a 9 buche. Con il passare del tempo, il campo è stato ampliato a 18 buche su 60 ettari. Per poter offrire ai nobili ospiti, che venivano a giocare a golf in Alto Adige, anche un degno alloggio, è stato inaugurato il favoloso Grand Hotel a Passo Carezza, che ha potuto offrire ai suoi ospiti tutti i lussi dell’epoca. Con lo scoppio della prima e della seconda guerra mondiale, il territorio intorno al Golf Club Carezza è stato chiuso. Solo pochi ospiti venivano ancora a giocare a golf in Alto Adige. Anche dopo entrambe le guerre mondiali questo sport perse, in Alto Adige, gran parte del suo fascino, fino al momento in cui alcuni pionieri del golf altoatesino decisero di ridare vita al golf in Alto Adige. Si giunse quindi ad un nuovo come-back del golf in Alto Adige, cosicché anche il Golf Club Carezza, dopo una lunga pausa, fu ricostruito e diventò uno dei luoghi più amati in cui giocare a golf in Alto Adige. Scoprite il Golf Club Carezza, ideale per giocare a golf in Alto Adige, grazie alla panoramica sul campo e fatevi una prima idea guardando le foto e immagini.

 

Restyling 2015

Abbiamo il piacere di annunciare che, in collaborazione con l’architetto altoatesino esperto del settore Wilfried Moroder, effettueremo un restyling al G&C Carezza. Il masterplan presentato da W. Moroder prevede che alcune buche siano estese, i tee off incrementati e vari green adattati alle esigenze moderne. Secondo la pianificazione, i cambiamenti saranno apportati il prima possibile, in modo tale che i miglioramenti qualitativi possano essere già visibili per la stagione golfistica 2015.